Bambini e verdura

Alcuni hanno il palato fine e apprezzano bietola, pak choi e cavolo riccio. Altri si accontentano di sgranocchiare una carota oppure cetrioli olandesi. E poi ci sono quelli che si fingono morti al solo pensiero di dover mangiare la verdura.

consigli per far mangiare le verdure ai bambini

Questo è un problema, perché i bambini devono assumerne le sostanze nutritive. Ecco 10 consigli per invogliare i piccoli a mangiare la verdura.

  • Nascondete la verdura. Se non sembra verdura, non è detto che lo sia... giusto? Allora tagliatela a pezzi piccolissimi e aggiungetela ai risotti, così passerà inosservata durante una vivace conversazione a tavola.
  • Con una certa dose di creatività, le carote possono essere tagliate a forma di coccodrillo. Potete anche creare dei cuoricini di cavolo rapa con le formine. A volte basta un aspetto più invitante per stimolare i bambini a fare una scorpacciata di verdura.  
  • A molti bambini la verdura cotta non piace. Se però prima di mangiare portate in tavola un piatto di verdura croccante spacciandolo per aperitivo (peperoni, pomodori cherry, cetrioli, carote ecc.), aumenterete le possibilità di riuscire nell’impresa. 
  • No ai menu extra. I bambini hanno bisogno di più tentativi per apprezzare sapori nuovi. Allora preparate le verdure sempre in modo diverso e chiedete a vostro figlio cosa gli piace o cosa vorrebbe assaggiare. 
  • Fatevi aiutare dal bambino nella preparazione: se coinvolto in questa attività, potrebbe essere più motivato ad assaggiare il resultato finale.
  • Stringete un patto con il bambino: lui può stabilire due menu alla settimana e in cambio deve sempre assaggiare tutto. Oppure una volta alla settimana può giocarsi un jolly: non deve assaggiare e in cambio può mangiare del pane. Sfoderate le vostre capacità negoziali e lanciatevi nelle contrattazioni.
  • Minestre di verdure: se la verdura è passata finissima fino a essere irriconoscibile e insaporita con un pizzico di panna, è semplicemente una vellutata. Se il bambino dovesse fare domande specifiche sul tipo di minestra in questione, usate anche nomi di fantasia: minestra dei pirati, delle principesse, o dei piloti, a seconda delle preferenze.
  • Un sugo di verdure si mimetizza perfettamente in un piatto di pasta ricco di vitamine. La pasta piace a tutti e il sugo che la condisce viene mangiato automaticamente. Se però il bambino vuole sempre mangiare la pasta senza sugo, è un altro paio di maniche.
  • Create spaghetti di carote o zucchine utilizzando un affettaverdura a spirale e mischiateli alla pasta. Magari non se ne accorge!
  • Gli smoothie verdi serviti in bei bicchieri non trasparenti sono grandi fonti di sostanze nutritive. Aggiungete con discrezione un paio di foglie di spinaci o cavolo riccio allo smoothie di frutta e la «pozione magica» è servita! In fondo, a chi non piacciono le pozioni magiche?

Nadja, blogger di Hello Family