Consigli per lunghi viaggi in auto in compagnia di bimbi piccoli

Per una famiglia avere a disposizione l'auto durante le vacanze è una grandissima comodità. Si gode di maggiore flessibilità, non si è vincolati agli orari dei mezzi e si può stivare nel bagagliaio tutto ciò di cui si ha bisogno. L'auto è in altre parole una piccola casa a quattro ruote.

Non male, no? 

C'è solo un piccolissimo problema: nella maggioranza dei casi i bambini non hanno nessuna voglia di rimaner seduti in auto per ore con le cinture allacciate. E come non capirli? Già a dieci minuti dalla partenza ecco arrivare dai sedili posteriori la fatidica domanda: «Maaammaaa, quanto manca?». Per noi mamme e papà noia e piccoli malesseri dei nostri giovanissimi compagni di viaggio possono trasformarsi in una vera e propria sfida.

Laddove il viaggio si prospetti lungo, dovremo perciò sfoderare talento organizzativo e creatività! Di seguito vi svelo un paio di trucchi su come trasformare un viaggio in auto con dei bimbi in una rilassante occasione di divertimento. 

  1. Approfittate dell'esigenza di sonno dei piccoli. A seconda della durata del viaggio può essere opportuno partire di notte, il mattino presto o prima del sonnellino pomeridiano. Viaggiando di notte si prendono due piccioni con una fava: i bambini dormono e il traffico è contenuto. Di contro, ciò che per i piccoli risulta riposante può essere faticoso per noi genitori, a cui già in condizioni normali non è dato dormire molto.
  2. Se si preferisce viaggiare di giorno, la sera prima della partenza sarà bene mandare a letto i bambini tardi, in modo che la mattina seguente siano ben contenti di fare un lungo sonnellino in auto. Prima di ogni partenza una mia conoscente è solita portare i figli in piscina: dopo che hanno giocato in acqua si può infatti star certi che in auto si appisoleranno tranquilli.
  3. Fate soste, soste e ancora soste! Quando si viaggia con dei bambini piccoli è bene limitare la durata di ciascuna tappa a un massimo di due ore. Cercate un bel posto in cui fare un picnic, oppure un'area di gioco. Durante le soste è infatti fondamentale che i bambini abbiano modo di muoversi. Lungo la tratta che intendete percorrere non vi sono aree di gioco né prati su cui tirare di pallone? In tal caso lasciate che i bambini saltino su e giù dai bordi del marciapiede, si arrampichino su pietre, camminino in equilibrio sui muretti e così via. L'importante è che abbiano modo di sfogarsi.
  4. Anche se ciò può allungare i tempi di viaggio, scegliete una tratta che vi consenta di fare un'esperienza particolare. Prendere un traghetto o salire con l'auto sul treno può essere un interessante diversivo. E chissà che lungo la tratta che intendete percorrere non sia possibile svolgere qualche particolare attività per il tempo libero o visitare delle attrazioni turistiche?! Ad es. un parco dei divertimenti, uno zoo, una piscina o un'imponente diga.
  5. Assicuratevi che durante il viaggio in auto i bambini abbiano da fare a sufficienza. Con libri, album da colorare, audiolibri, musica, giochi di calamite, canzoni o il semplicissimo gioco «Vedo una cosa che tu non vedi» si terranno occupati per un po'. Se viaggiate però con un neonato o un bimbo molto piccolo dovrete improvvisarvi intrattenitori. Un'ormai collaudata soluzione consiste nel viaggiare seduti sul sedile posteriore, accanto al bimbo.
  6. E arriviamo ora all'elettronica di consumo. Deprecabile dal punto di vista pedagogico, per la maggioranza dei genitori rappresenta un'ottima soluzione. Io stessa sono del parere che durante un lungo viaggio in auto sia ammissibile lasciare che i bambini guardino un breve film su tablet o lettore DVD portatile, oppure si tengano occupati con una app adatta. A tal proposito sarà utile stabilire in anticipo per quanto tempo possano guardare film/giocare. 
  7. Ricordate assolutamente di mettere in borsa snack a sufficienza. In caso di ingorghi, infatti, il viaggio può durare più del previsto. Meglio quindi abbondare con cibo e bevande. Oltre a spicchi di mela, uvette, gallette di riso & Co. per una volta potrete portare con voi anche patatine, spagnolette, orsetti di gomma e cioccolato. Piccolo suggerimento: mettete in borsa anche un sacchetto-sorpresa con i dolciumi preferiti dai vostri figli. Attenzione agli effetti collaterali indesiderati: oltre a fornire grandi dosi di energia, in alcuni casi lo zucchero rende irrequieti i bambini.
  8. Per tutti i genitori di neonati e bimbi piccoli: evitate di partire in corrispondenza delle vacanze scolastiche. Per tutti gli altri: definite l'itinerario e l'orario di partenza in maniera tale da non incappare nel traffico degli orari di punta: le strade congestionate mettono di malumore chiunque. E se proprio vi capitasse di ritrovarvi in un ingorgo, seguite il consiglio riportato al punto 6: ha già semplificato la vita a più di un genitore.

Isabelle, Hello Family Bloggerin