Un po' di grasso non nuoce

Oltre a fornire energia, il grasso presente negli alimenti è essenziale per il corretto funzionamento dell'organismo. Ciò non di meno, va assunto in quantità moderate. È altresì importante fare attenzione alla qualità dei grassi presenti negli alimenti.

Non tutti i grassi sono uguali

Un ruolo essenziale rispetto alla salute è svolto dalla tipologia dei grassi assunti.

Il grasso rifornisce l'organismo degli acidi grassi essenziali di cui ha bisogno a livello cellulare e per svariati processi metabolici. È inoltre necessario affinché il nostro organismo possa assorbire le vitamine liposolubili A, E, D e K presenti negli alimenti.

Un eccessivo consumo di grassi può però provocare sovrappeso e una serie di malattie. Nel caso dei bambini, ai grassi dovrebbe essere riconducibile non più di un quarto dell'apporto calorico giornaliero.

Un ruolo essenziale rispetto alla salute è svolto dalla tipologia dei grassi assunti. Quelli di origine vegetale – presenti ad es. in noci e oli – contengono preziosi acidi grassi insaturi. Questi ultimi sono più sani di quelli saturi presenti ad es. in carne, insaccati, latticini e piatti pronti.

Sulle tracce dei grassi nascosti

Decidere di acquistare e portare in tavola alimenti con un ridotto tenore di grassi non significa soltanto ridurre la quantità di oli e grassi visibili – ad es. burro, margarina, oli per insalate e grassi per arrostire – impiegata in cucina. Anche in alimenti quali insaccati, prodotti di panetteria, snack e prodotti pronti si nascondono molti grassi.

Per i fabbricanti di alimenti l'indicazione del tenore calorico e di grassi sulle etichette è perlopiù facoltativa. Il più facile da identificare è il tenore di grassi dei latticini, spesso riportato sulla confezione. Nel caso del formaggio, la legge prevede che sulla confezione venga indicato il tenore di grasso nella sostanza secca («grasso s. s.»).

Consultando l'elenco degli ingredienti si può quanto meno capire se tra i componenti principali di un prodotto figurano ingredienti grassi quali oli o grassi vegetali, panna, burro, grasso puro di burro e simili. Nel caso dei prodotti Coop il tenore di grasso è indicato nel profilo alimentare riportato direttamente sulla parte anteriore della confezione.

Burro o margarina?

La questione se sia più sano il burro o la margarina come grasso da spalmare viene discussa sovente, anche perché il tenore di grasso di entrambi è equivalente. Ad eccezione della margarina semigrassa, infatti, per entrambi il tenore di grasso ammonta all’80 percento circa. Per questo motivo si dovrebbero spalmare solo dei leggeri strati sia di burro sia di margarina.

I due grassi si distinguono tuttavia per il loro contenuto di acidi grassi. Essendo ricco di acidi grassi saturi e di colesterolo, il burro è stato a lungo considerato nocivo per la salute. Nulla vieta tuttavia di utilizzarlo in piccole quantità, tanto più che non tutte le margarine sono necessariamente più sane. Essendo un prodotto industriale, a seconda del grasso di partenza e del metodo di produzione la margarina può infatti contenere grassi saturi o idrogenati con acidi grassi trans. E questi ultimi sono considerati ancor più nocivi dei grassi di origine animale.

Al supermercato sarà perciò bene optare per una margarina vegetale priva di grassi idrogenati. Acquistando prodotti Coop avrete la certezza di portare a casa alimenti privi di grassi idrogenati e parzialmente idrogenati.

Tenore di grasso di
vari formaggi
  

Varietà di formaggio

Tenore di grasso
in grammi (per 100 g di formaggio)

Chilocalorie (per
100 g di formaggio)

Cottage cheese

4,3 g

103 kcal

Mozzarella

16,1 g

227 kcal

Formaggio fuso

23,6 g

272 kcal

Formaggio fresco
(panna)

23,6 g

284 kcal

Formaggio da
raclette

27 g

345 kcal

Brie (panna)

27,9 g

345 kcal

Tilsiter

27,7 g

355 kcal

Tenore di grasso di
carne e insaccati
  

 

Tenore di grasso di vari tipi di carne

Tenore di grasso di vari tipi di insaccati

Meno del 10% di grasso

Filetto di manzo e di maiale, scaloppina non impanata, cotoletta di maiale, pollo con pelle, petto di tacchino, petto di pollo

Carne secca dei Grigioni, roastbeef, prosciutto

Dal 10 al 20% di grasso

Carne macinata di manzo

Salsiccia del cacciatore

Dal 20 al 30% di grasso

Carne macinata di maiale, gallina da brodo

Wienerli, salsiccia di carne, salsiccia di fegato, Le Parfait

Più del 30% di grasso

Pancetta

Salame, cervelas, landjäger, fleischkäse, bratwurst di San Gallo

Pubblicità