Spezie per i bimbi – di cosa tenere conto

Sale, pepe, paprica – per rendere davvero gustosa una pietanza ci vogliono le spezie. Questo, per lo meno, il ragionamento di noi grandi. Quando si tratta invece di dare da mangiare ai piccoli ecco sorgere i dubbi: da che età possono mangiare speziato? Quali spezie scegliere? Scopritelo con noi.

Quali spezie per i bebè?

Quando, terminata la fase dell’allattamento, il bambino inizia a mangiare le prime pappe molti genitori si chiedono se ricorrere o meno alle spezie e, se sì, a quali.

Nelle primissime pappe è bene evitare sale, pepe & Co. Il vostro bimbo ha, rispetto a voi, circa il doppio delle papille gustative e, di conseguenza, un senso del gusto amplificato. Al contrario dei grandi, inoltre, non è ancora abituato ai cibi speziati.

Le prime spezie per i bambini: preferiscono le varietà delicate

A partire all’incirca dal 10° mese di vita è bene che il bambino inizi progressivamente a mangiare ciò che mangia il resto della famiglia. In questa fase ecco che nella sua alimentazione compariranno le spezie. Abituate il bambino a queste ultime in maniera progressiva, esattamente come fareste con gli altri cibi.

Per cominciare, scegliete spezie dal sapore delicato come vaniglia e cannella ed erbe aromatiche quali prezzemolo e basilico. In un primo momento insaporite i cibi con piccole quantità di un’unica spezia e osservate la reazione di vostro figlio. Se non tollera questa aggiunta, potrebbe accusare mal di pancia o coliche.

Circa una settimana dopo che il bimbo si sarà abituato al nuovo sapore potete iniziare a introdurre una nuova spezia. Molte spezie hanno un effetto positivo sulla salute del piccolo. È ad es. il caso di alcune erbe aromatiche in grado di stimolare l’appetito e favorire la digestione.

Eccovi un breve elenco di spezie ed erbe aromatiche adatte per i primi esperimenti:

  • Erbe aromatiche: prezzemolo, basilico, menta, origano, rosmarino
  • Spezie: cannella, vaniglia, noce moscata, cipolle cotte, scalogno, aglio, finocchio, curcuma

Siate cauti con spezie quali pepe, paprica, chili e sale: hanno sapori ancora troppo intensi per il bimbo e non vengono ben tollerate. Rinunciate inoltre del tutto all’aggiunta di zucchero e optate semmai per delle bacche di vaniglia, che conferiscono ai cibi una dolcezza gradevole e più che sufficiente e stimolano nello stesso tempo le papille gustative del bambino.

Spezie per i bambini piccoli

Se la somministrazione delle prime spezie si è conclusa senza che insorgessero problemi, potete introdurre nell’alimentazione del bambino i primi accostamenti di spezie. Tenete però presente che il piccolo ha papille gustative più sensibili delle vostre. Basteranno pertanto anche piccole quantità di spezie.

A partire dal secondo anno di vita potete anche iniziare a salare leggermente i pasti del bimbo, la cui alimentazione dovrà però rimanere povera di sale fino al terzo anno di vita. Anche spezie come pepe e paprica dolce in polvere andranno usate con parsimonia. Se vostro figlio le tollera bene, vi si abituerà più velocemente di quanto vi piaccia.

Raccolta: pista d'acqua AquaPlay

Con l'acquisto di dodici confezioni di pannolini Pampers vi regaliamo una pista d'acqua AquaPlay del valore di fr. 79.95.