Cura dei denti da latte

I denti da latte svolgono un’importante funzione, perché preparano e mantengono lo spazio per la crescita dei denti permanenti. È quindi importante prendersene cura sin da quando spuntano.

I bambini possono imparare a lavarsi i denti già all'età di un anno e mezzo.

Se i denti da latte devono essere tolti perché intaccati dalla carie, non potranno assolvere il loro compito di mantenere lo spazio per quelli permanenti. Gli altri dentini tenderanno a occupare il posto lasciato libero, così che il dente permanente non avrà abbastanza posto per crescere sano. Le conseguenze sono difetti di posizionamento, che ostacolano la masticazione e la capacità di pronunciare correttamente le parole, pregiudicano l’aspetto e più tardi dovranno essere corretti con molta fatica e a caro prezzo.

Subito contro la carie

Lavare regolarmente i denti è importante soprattutto per la profilassi della carie. Specie la sera, perché nella bocca e nello stomaco, di notte, si accumula una quantità maggiore di acidi. Una volta lavati i denti non bisogna più mangiare né bere nulla, a meno che non si tratti di bibite totalmente non zuccherate.

Attenzione: anche il latte contiene zucchero (il lattosio); per questo motivo non bisogna assolutamente berne dopo aver lavato i denti.

Il dentifricio per bambini non deve essere aromatizzato né dolcificato. Dovrebbe inoltre contenere circa lo 0,025% di fluoro. È meno di quanto si trova nei dentifrici per adulti. Solo a partire dai 6 anni i bambini necessitano di una quantità di fluoro maggiore, per proteggere lo smalto non ancora completamente sviluppato dei denti permanenti che stanno oramai spuntando. Studi recenti hanno mostrato che non è necessario sciacquare la bocca dopo essersi lavati i denti. Il fluoro può così agire più a lungo e frenare la crescita dei batteri e la formazione della placca. Contribuisce, inoltre, a indurire i denti e li rende più resistenti agli attacchi degli acidi. In caso di carie incipiente può addirittura remineralizzare i denti colpiti e chiudere le falle nello smalto dentario.

Il primo spazzolino da denti

Tra l’anno e mezzo e i 2 anni è il momento buono per dare uno spazzolino da denti ai bambini: durante questo periodo, infatti, il loro istinto di imitazione è molto grande. A quest’età, tuttavia, non sono ancora in grado di pulirsi i denti da soli, poiché la motricità fine delle mani non si è ancora sufficientemente sviluppata. Vostro figlio può però, con movimenti elementari in avanti e in dietro, spazzolare la superficie di masticazione. Fino a quando il bambino inizia a andare a scuola, la mamma o il papà devono in ogni caso intervenire per finire la pulizia – sempre lodandolo per l’eccellente «lavoro preparatorio».

Le fasi dove vostro figlio cercherà di ribellarsi al rituale della pulizia dei denti si riproporranno regolarmente. Di solito, però, i bambini si lasciano persuadere abbastanza facilmente, se si fa appello ai loro «compagni preferiti». Sono molti gli assistenti pronti a dare una mano: dalla luna al trattore passando per la civetta – tutto ciò che entusiasma vostro figlio, è un ottimo aiuto e sarà un perfetto «assistente dentario». Provate anche voi!


swissmom e Hello Family

I consigli per la famiglia di Hello Family sono stati redatti in collaborazione con swissmom, il portale informativo su gravidanza, parto, neonati e bambini.

Vai al sito di swissmom

Raccolta: pista d'acqua AquaPlay

Con l'acquisto di dodici confezioni di pannolini Pampers vi regaliamo una pista d'acqua AquaPlay del valore di fr. 79.95.