Corredino del bebè: cosa serve

Manca ormai solo qualche mese – se non addirittura settimana – all'arrivo del vostro piccolo. Avete già tutto l'occorrente? Ma cosa serve esattamente al bimbo? E di cosa si può tranquillamente fare a meno?

Di ritorno dall'ospedale, dovrete avere in casa tutto l'occorrente per affrontare le prime settimane di vita del vostro piccolo.

Un futuro genitore vuole solo il meglio per il suo bimbo e desidera offrirgli tutto ciò di cui ha bisogno. È così che spesso si finisce per acquistare cose in realtà del tutto superflue: per star bene e sentirsi protetto, infatti, il bebè ha bisogno soltanto di essere nutrito e curato da mamma e papà. Alcune cose però è bene avere già pronte all'arrivo del piccolo. 

Stilate una lista: sarà così più semplice fare un riepilogo di quel che avete già e quel che vi manca ancora. Acquistate solo ciò che è strettamente necessario e fatevi regalare il resto da amici e parenti.

Abbigliamento

L'abbigliamento del bebè va scelto in funzione della stagione. I nati in inverno hanno bisogno di più indumenti e, soprattutto, d'indumenti caldi. Accertatevi che i capi acquistati siano di materiali naturali quali cotone, lana o lana misto seta. In inverno la lana è preferibile alle fibre sintetiche, in quanto traspirante e dotata di proprietà termoregolatrici grazie alle quali il neonato non patirà né il freddo né il caldo. Prima di essere indossati i capi vanno lavati almeno una volta con un detersivo per pelli sensibili, per rimuovere eventuali sostanze nocive. Potete dunque tranquillamente acquistare anche capi di seconda mano.

  • 6 body: i body con allacciatura laterale sono l'ideale per il corredino. Non occorre infatti infilarli facendoli passare per la testa, cosa che molti neonati non gradiscono.
  • 6 tutine, salopette o collant da abbinare a t-shirt a manica lunga
  • 2 paia di calzine 
  • 2 giacche o pullover
  • 1 giacca o una tuta intera per uscire: per l'inverno ci sono tute da sci imbottite o tute in calda lana cotta, per l'estate basta una giacca leggera in tessuto o maglia di cotone.
  • 2 berretti: in inverno optate per berretti caldi in maglia di lana o in pile di lana, per l'estate scegliete modelli in cotone leggero.

Per il cambio pannolino

Se optate per i pannolini di stoffa, la preparazione del corredino costerà inizialmente un po' di più. A lungo andare, tuttavia, questo tipo di pannolino risulta più economico e anche più ecologico dei modelli usa e getta. A seconda del sistema scelto, vi servirà quanto segue:

  • 20-25 pannolini di stoffa della taglia più piccola (inserti compresi) o 2-3 pacchi di pannolini usa e getta delle taglie 1 e 2
  • Salviettine umidificate o ovatta, olio per bebè
  • Bacinella e lavette
  • Pasta protettiva (crema contenente zinco da utilizzarsi solo in caso di effettivo arrossamento o screpolature del sederino) 
  • Coprifasciatoio
  • Facoltativo: fasciatoio – per il cambio del pannolino si può anche sistemare un coprifasciatoio sul letto o sul pavimento.
  • Facoltativa: lampada termica – è consigliabile soprattutto se il bimbo nasce nella stagione fredda.

Per il bagnetto

Il bagnetto andrebbe fatto dopo che il resto del cordone ombelicale è caduto e l'ombelico è guarito. Prima basterà pulire delicatamente il neonato con una lavette. Poiché la pelle del piccolo è inizialmente molto delicata sarà bene evitare di usare il bagnoschiuma.

  • Telo da bagno con cappuccio
  • Lavette o guanto da bagno
  • Facoltativo: vaschetta o secchio da bagno – potete altrimenti anche sedervi nella normale vasca da bagno con il bimbo oppure, nelle prime settimane, lavarlo nel lavandino.

Per il biberon

Se intendete allattare il bambino non sarà necessario acquistare biberon & Co. Se desiderate però pompare il latte, ve ne servirà un piccolo set. 

  • 6 biberon con coperchi e tettarelle della misura giusta
  • 1 imbuto
  • 1 spazzola per biberon
  • Scaldabiberon
  • Alimenti per neonati: all'inizio acquistatene un pacchetto per verificare se il bimbo accetta l'alimento.
  • Facoltativo: sterilizzatore – i biberon possono essere sterilizzati anche in una semplice pentola.

Per la nanna

Create un'atmosfera tranquilla e accogliente. Nei primi tempi l'ideale sarà far dormire il piccolo nella camera di mamma e papà. Molto pratici per chi allatta sono i lettini con una sponda laterale abbassabile: per la poppata notturna, infatti, anziché alzarsi basta attirare il bimbo verso di sé. La vicinanza della mamma trasmette, inoltre, al piccolo una sensazione di sicurezza. 

  • Lettino o lettino a sponda abbassabile
  • Sacco nanna
  • 2 coprimaterasso impermeabili
  • 4 lenzuolini 

Per uscire

Un neonato ha bisogno di tanta aria fresca. Passeggiare in un parco o nel verde aiuta tra l'altro la mamma a riprendersi dalle fatiche del parto e dal puerperio. Il bimbo ama essere portato: raggomitolato contro il corpo caldo della mamma, di cui sente l'odore, può infatti lasciarsi cullare dai suoi movimenti. Può naturalmente portarlo anche il papà. Così facendo consoliderà il legame papà-bimbo.

  • Fascia per bebè o marsupio
  • Passeggino
  • Guscio per l'auto: è obbligatorio soltanto per chi possiede un'auto; in caso contrario non occorre possedere un seggiolino.