Niente zucchero per i bambini

Lo sapevate che il primo sapore gustato dal bebè è il dolce, ossia il sapore del latte materno? Anche i più grandicelli lo apprezzano. Troppo zucchero fa male, ma non per questo occorre rinunciarvi. Meglio nutrirsi in maniera equilibrata e concedersi di tanto in tanto un quadretto di cioccolato.

Quanto è pericoloso lo zucchero?

Essendo facilmente assorbibile, lo zucchero fornisce energia in men che non si dica. Per questa ragione, dopo aver mangiato una barretta di cioccolato ci sentiamo nuovamente carichi. Con i dolciumi assumiamo carboidrati e grassi, ma nessuna delle principali sostanze nutritive, tra le quali figurano vitamine, minerali e fibre. Per questa ragione in riferimento ai dolci si parla spesso anche di «calorie vuote».

Oltre ad essere poveri di sostanze nutritive, se consumati in grandi quantità i dolciumi possono nuocere alla salute, ad es. provocando carie e sovrappeso. Un eccessivo peso corporeo può a sua volta determinare disturbi come l’ipertensione, malattie cardiocircolatorie o diabete. Ma è per questo necessario escludere gli zuccheri dall’alimentazione dei bambini?

Non tutti gli zuccheri nuocciono alla salute dei piccoli. Basti pensare che persino il latte materno contiene zucchero sotto forma di lattosio, una sostanza che ritroviamo anche nei latticini. Nella frutta è inoltre presente il fruttosio. Non per questo occorre però rinunciare a latte o frutta. Anzi! Entrambi sono espressamente consigliati dai nutrizionisti, in quanto ricchi di vitamine e sostanze nutritive. La frutta, tra l’altro, è anche una buona fonte di fibre. Il lattosio e il fruttosio aggiunti agli alimenti lavorati, per contro, non fanno che fornire calorie vuote.

Zuccheri nascosti

Ketchup, pizza, dressing per insalate – avreste mai immaginato che questi alimenti potessero contenere zucchero? Di fatto, in molti cibi lavorati sono presenti degli edulcoranti. Eliminare lo zucchero dall’alimentazione dei piccoli è tutt’altro che semplice: spesso, infatti, questa sostanza si cela dietro espressioni – ben 70! – difficilmente comprensibili. Molte di queste terminano in «-osio», oppure contengono la parola «sciroppo».

Eccone qualche esempio:

  • Destrosio (zucchero d’uva)
  • Fruttosio (zucchero della frutta)
  • Estratto di malto d'orzo
  • Sciroppo di glucosio
  • Sciroppo di zucchero invertito
  • Lattosio (zucchero di latte)
  • Maltodestrina
  • Prodotto a base di siero di latte
  • Petit-lait in polvere
  • Dolcificante all’uva

Niente zucchero per i bambini: una cosa fattibile?

Se assunto in ingenti quantità, lo zucchero nuoce indubbiamente alla salute. Sono pertanto sempre di più i genitori che decidono di far seguire ai figli un’alimentazione priva di zucchero. Cosa debba esattamente prevedere quest’ultima non è però del tutto chiaro. Alcuni rinunciano agli zuccheri industriali aggiunti, altri eliminano anche i dolcificanti naturali come il miele.

Ben più importante della rinuncia allo zucchero è che i bambini vengano abituati a mangiare in modo sano ed equilibrato. E ciò implica anche avere di tanto in tanto la possibilità di gustare un quadretto di cioccolato o un po’ di gelato. Con l’assortimento JaMaDu Coop propone una serie di alimenti privi di zuccheri aggiunti oppure contenenti zuccheri sani. Anziché eliminare del tutto i cibi contenenti zucchero, portateli in tavola soltanto in occasioni speciali.

Ridurre il consumo di zucchero nella vita di tutti i giorni

Non dimenticate mai che ciò che è proibito esercita un fascino particolare. Al più tardi quando vostro figlio comincerà a frequentare l’asilo, tenerlo lontano dallo zucchero diventerà complicato. Non poter mangiare una fetta di torta al cioccolato al compleanno di un amichetto lo farà sentire escluso. Abituate pertanto il vostro bambino a consumare dolci e dolciumi in maniera consapevole. Questo significa anche dargli il buon esempio mangiando torte, caramelle & Co. solo in esigue quantità. Ricordate inoltre di non usare i dolciumi come strumento per consolare, distrarre o premiare il piccolo.

Riducete il consumo di zucchero nella vita di tutti i giorni e rinunciate agli alimenti lavorati che contengono zucchero anche laddove non occorre. Anziché portare in tavola una minestra liofilizzata, preparatene una con le vostre mani e invece di servire uno yogurt dolcificato arricchite quello al naturale con dei pezzetti di frutta fresca. In cucina non limitatevi a sostituire lo zucchero con alternative naturali quali lo zucchero di canna greggio: riducetene anche i quantitativi. Come dessert portate in tavola della frutta e di tanto in tanto iniziate la giornata con una colazione salata anziché con una fetta di pane da toast e crema di cioccolato.

Raccolta: pista d'acqua AquaPlay

Con l'acquisto di dodici confezioni di pannolini Pampers vi regaliamo una pista d'acqua AquaPlay del valore di fr. 79.95.