Poesie da recitare per San Nicolao

Il 6 dicembre, quando arriva San Nicolao, ecco che tra i piccoli l'agitazione cresce. È il momento di recitare in tono solenne la filastrocca imparata a memoria, nella speranza che San Nicolao premi la fatica compiuta con le leccornie di cui è pieno il suo sacco.

Tradizione svizzera per San Nicolao

I bambini amano la tradizionale visita di San Nicolao. Il vecchio barbuto, la cui figura è indissolubilmente legata all'imminente Natale, arriva il 6 dicembre portando con sé un sacco colmo di dolci, frutta e spagnolette. Se durante l'anno ci si è comportati bene si viene premiati con qualche leccornia. In caso contrario, ecco che San Nicolao rimprovera il bambino birichino.

Va da sé che per placare l'anziano saggio, i bambini meno bravi hanno infatti imparato a memoria una bella filastrocca o canzone che non esitano ora a recitare in tono solenne. San Nicolao non manca di ringraziare con un dono e una storia che i bambini ascoltano rapiti.

Poesie da recitare per San Nicolao

Sin da piccolissimi i bambini amano la tradizione di San Nicolao e l'atmosfera di solennità che l'avvolge. Con dei versi molto semplici pensati apposta per loro, anche i più piccoli potranno dimostrare di essere stati buoni e di meritare una ricompensa. Man mano che i bambini crescono ecco però che i versi recitati in onore di San Nicolao diventano sempre più lunghi e difficili – dopo tutto l'intenzione è quella di far capire quanto ci si è impegnati.

Qui trovate una serie di belle filastrocche grazie alle quali i vostri piccoli potranno tenere viva questa bella tradizione.

San Nicolao vien di notte
vien da solo a mezzanotte
Mentre dormono i bambini
tutti al caldo nei lettini
Porta in slitta tanti doni
solo ai piccoli che son buoni.

Con le renne tra la neve
lui si ferma dove deve
Scende in fretta dal camino
per lasciar un pacchettino
Poi risale in gran fretta
dalla via molto stretta.

Sale qui, scenda là
non si stanca questo qua!
Lui è un grande, lui è Nicolao
il magico santo che vola.

San Nicolao dalla barba bianca,
cammina sempre e mai si stanca,
porta i doni ai bambini buoni,
nella sua sacca porta i suoi doni,
ti voglio bene caro vecchietto,
di essere buono te lo prometto,
con la manina ti faccio ciao,
ritorna presto San Nicolao.

Quando sulle montagne
scende la neve bianca
cammina e mai si stanca
il buon San Nicolao
È rosso il suo mantello
è grigio l'asinello
son grossi gli scarponi
nel sacco ha tanti doni
Ti salutiamo e diciamo «ciao»
ritorna presto San Nicolao

Aspettiamo tutti insieme qua
un signore che in montagna sta

È arrivato che felicità
Senti la campana suona già
Senti la campana suona già

È arrivato da lontan, lontan
E il suo nome noi già conosciam

Ti diciam «ciao San Nicolao»
Resta solo un poco insieme a noi
Resta solo un poco insieme a noi

Grazie San Nicolao

Sta scendendo dalla luna
Nicolao vecchierello
sulla schiena ha un cestello
pieno zeppo di bontà.

Sono i doni ch'esso porta
ai bambini della Terra,
son balocchi d'ogni sorta
per donar felicità.

Grazie amabile vecchietto,
tutto curvo e bianco bianco,
lo sappiamo che sei stanco
per il viaggio e per l'età.

Ma in compenso dei bei doni
che tu offri con amore,
promettiamo d'esser buoni
come il piccolo Gesù.

La città si prepara al grande evento
sembra la festa degli abeti bianchi
fiocchi di neve coprono le case
sul manto bianco si scorgono dei passi
alcuni piccoli, alcuni grandi
si dirigono piano piano verso le case
I bambini lo aspettano trepidanti
Ecco che appare il buon San Nicolao
È vestito di rosso e ha un grande sacco
Lo accompagna il fedele asinello
carico di doni per grandi e piccini
I bambini accorrono festosi
si raccolgono davanti al vecchierello
e lo accolgono esclamando con gioia
Ben arrivato San Nicolao!