Che cosa mettere nella valigia per l’ospedale?

A partire dalla 30a settimana, la maggior parte delle donne in gravidanza diventa irrequieta. Ogni giorno potrebbe essere quello buono! Una buona preparazione trasmette sicurezza e consiste anche nell'avere pronta una borsa o una valigetta che contenga tutto l'indispensabile.

Dovreste preparare per tempo le cose indispensabili per la permanenza in ospedale dopo il parto.

L’importante, in verità, è essere equipaggiate per le prime 24 ore al massimo. In fondo, in caso di necessità, il vostro compagno può portarvi i vestiti o i prodotti per la cura del corpo di cui avete bisogno. La nostra panoramica sintetizza i suggerimenti di diversi esperti. Alcuni oggetti sono assolutamente necessari: hanno dimostrato di essere utili anche in caso di parto ambulatoriale. Altri sono soprattutto una questione di praticità e la loro utilità o il loro valore è piuttosto di natura personale.

Importantissimi sono:

  • L'attestato di gravidanza della cassa malati e tutta la documentazione richiesta dall’ospedale.
  • Il libretto di famiglia, se siete sposate, o il vostro attestato di stato civile; se siete invece nubili o divorziate, eventualmente, il documento di riconoscimento della paternità.
  • Le straniere hanno bisogno, se del caso, del libretto di famiglia, del passaporto, del loro permesso, di un attestato di matrimonio o di un attestato di nascita dei genitori.
  • Tutto quanto vi occorre per la cura della pelle e del corpo, eventualmente un piccolo asciugacapelli.
  • Fazzoletti, asciugamano e lavette. Informatevi per tempo se l’ospedale li mette a disposizione.
  • Per la sala parto, una vecchia maglietta molto ampia, che possa tranquillamente essere macchiata di sangue o di liquido amniotico. Per la degenza dopo il parto alcune magliette e felpe del tutto normali, legging o i pantaloni della tuta di ginnastica: l’importante è che siano comodi. Le camicette per allattare non devono essere per forza completamente sbottonabili. Si può anche semplicemente alzarle.
  • Per allattare: reggiseni da allattamento sufficientemente grandi. Andrebbero tuttavia acquistati solo dopo la montata lattea. Oggi alcuni ospedali mettono a disposizione anche delle retine, che permettono di contenere comodamente le coppette.
  • Pantofole calde. Calzerotti caldi sono molto comodi contro i piedi freddi, di cui soffrono quasi tutte le donne incinte e che non aiutano a sentirsi rilassate.
  • Vestiti per tornare a casa. Di solito vanno bene quelli che portavate al sesto mese.
  • Vestiti per il vostro bebé. Sul tipo e sulla quantità potete informarvi sul posto, adattandoli alle circostanze del momento. Non dimenticate di portare anche una bella tutina, perché in molti ospedali nei primi giorni passa anche un fotografo.
  • Chi porta lenti a contatto dovrebbe assolutamente mettere in valigia un paio di occhiali.
  • Il telefonino, il caricatore e un’agenda con gli indirizzi, in modo da poter annunciare a tutti il grande evento.

Coppette e assorbenti, ma anche slip e pannolini usa e getta vengono in genere messi ampiamente a disposizione da tutti gli ospedali. In caso contrario, si tratta di articoli che ci si può procurare molto facilmente.


swissmom e Hello Family

I consigli per la famiglia di Hello Family sono stati redatti in collaborazione con swissmom, il portale informativo su gravidanza, parto, neonati e bambini.

Vai al sito di swissmom

Raccolta: pista d'acqua AquaPlay

Con l'acquisto di dodici confezioni di pannolini Pampers vi regaliamo una pista d'acqua AquaPlay del valore di fr. 79.95.