Quando il gioco favorisce lo sviluppo del bebè

Quando non dormono o mangiano, i bebè amano essere occupati. Oltre ai giocattoli, vi sono attività per neonati che non richiedono che un poco del vostro tempo. Di seguito vi illustriamo qualche interessante gioco per i bimbi fino a un anno di età.

Bebè alla scoperta del mondo

Con il gioco incentivate lo sviluppo del vostro pargolo.

Giocando i bambini scoprono il mondo che li circonda. Ecco così che toccano, osservano e mettono in bocca oggetti per cercare di capire cosa sono e come possono essere usati. Giocare è importante per lo sviluppo sia fisico che psichico del bambino. Per i bebè i migliori compagni di gioco sono la mamma e il papà. Giocare insieme non solo favorisce lo sviluppo dei piccoli, ma consolida anche il rapporto con i genitori.

Per i genitori giocare con un neonato può essere una vera sfida. Il bimbo impara per tentativi, ma anche imitando e ripetendo azioni. Se ad es. insiste nel gettare a terra degli oggetti mentre si trova nel seggiolone, molto probabilmente non intende farvi arrabbiare, ma sta semplicemente imparando che le cose non spariscono nel nulla quando vengono lasciate cadere, bensì ricompaiono quando la mamma o il papà le raccoglie. Per poter arrivare a questa conclusione i piccoli hanno bisogno di ripetere più volte la medesima azione.

Durante il primo anno di vita, per scoprire il mondo che li circonda i bimbi non hanno necessariamente bisogno di giocattoli – l'attività ludica è di per sé uno strumento di apprendimento più che sufficiente. In casa, inoltre, non mancano certo oggetti a cui il bimbo possa rivolgere il suo interesse. Ben più importante è che giocando con il vostro piccolo gli parliate o gli cantiate delle canzoni. Anche se ancora non vi capisce, vi osserva e ascolta attentamente. E ciò favorisce il suo sviluppo linguistico.

Non dimenticate però che, di tanto in tanto, il bimbo ha bisogno di una pausa. Cercate dunque di non esagerare con gli stimoli e di dargli modo di elaborarli. Capiterà forse che distolga lo sguardo, sbadigli, si appisoli o inizi a piangere. In tal caso interrompete il gioco e permettetegli di riposare.

Giochi per bebè fino ai tre mesi di età

Fino al terzo mese di vita il giocattolo più amato dal vostro piccolo siete voi – per il bimbo, infatti, la voce e il volto dei genitori sono interessantissimi. Avvicinate il vostro viso a quello di vostro figlio e intrattenetelo facendo delle smorfie buffe. Storcete la bocca, tirate fuori la lingua o strizzate gli occhi: il bimbo vi osserverà con grande interesse. Una funzione simile è svolta dalla giostrina appesa sopra il lettino. Per calmare o intrattenere vostro figlio cantategli o suonategli qualcosa. Non importa se non avete alcun talento musicale – il piccolo sarà ben contento di ascoltare una vecchia filastrocca o melodia.

3-6 mesi: è il momento di toccare tutto

Oltre che ai genitori, in questa fase i bambini rivolgono crescente attenzione al proprio corpo, osservano attentamente le manine e i piedini e iniziano a servirsene. Esplorano con la bocca e le dita giocattoli quali sonagli, anelli afferrafacile e dentaruoli. A patto che non siano pericolosi, anche gli oggetti di uso quotidiano sono adatti ai piccoli esploratori. Accertatevi che non siano realizzati con materiali tossici o fragili e che non presentino spigoli taglienti né angoli appuntiti. Ricordate che a questa età il vostro piccolo tende a mettere tutto in bocca. Gli oggetti con cui gioca dovranno pertanto essere sufficientemente grandi da non poter essere ingeriti e non comportare alcun rischio di soffocamento.

Sollecitate tutti i sensi del vostro bambino. Molti bimbi sono ad es. affascinati dal fruscio prodotto dalla carta, ma potete anche fare musica insieme. Non occorre che sappiate suonare uno strumento: per potersi divertire, al bimbo basterà far rumore battendo un mestolo sulle pentole. Tra i giochi più amati dai bambini di questa età vi è «Cucù settete!». Nascondete il volto dietro le mani, che poi aprirete all'improvviso esclamando «Cucù settete!».

6-12 mesi: giochi per piccoli esploratori

Vostro figlio si fa sempre più indipendente. A questa età molti bambini iniziano a gattonare e a esplorare autonomamente il mondo che li circonda. Accertatevi pertanto che casa vostra sia a prova di bambino e che il piccolo non possa farsi male tirando un lembo della tovaglia o afferrando gli oggetti che gli capitano a tiro. In questa fase il bimbo gioca volentieri nella sabbiera e inizia a radunare e suddividere per tipi oggetti interessanti come i cubetti. Anche ora che è in grado di muoversi autonomamente non disdegna però giocare con mamma e papà. 

Raccolta: pista d'acqua AquaPlay

Con l'acquisto di dodici confezioni di pannolini Pampers vi regaliamo una pista d'acqua AquaPlay del valore di fr. 79.95.