La quinta settimana

Il bambino è in grado di mostrare chiaramente quello che desidera usando il linguaggio del corpo. Continuate a prestare attenzione alla sua alimentazione e digestione e prendetevi cura non solo di lui, ma anche di voi stesse.

Anche durante le coccole il bimbo di cinque settimane mostra ciò che gli piace usando il linguaggio del corpo.

In questa fase, la sua occupazione preferita è al momento quella di osservare e imitare. Ciò riesce ottimamente dalla sdraietta o dall’ovetto (da non usare però per la nanna!) o con il bambino bene avvolto in un marsupio o in una fascia portabebè.

Rigurgiti e ruttini

I rigurgiti, dicevano le nostre nonne, aiutano i bambini a crescere, e di norma ciò è anche vero. Tuttavia dovreste controllare se si tratta soltanto di un piccolo rigurgito o se non stia rimettendo. Se i conati sono spasmodici e lunghi e il cibo rigettato ha un forte odore di succo gastrico, è preferibile chiedere consiglio al vostro medico. Potrebbe trattarsi di una stenosi pilorica, un restringimento del passaggio tra stomaco e duodeno. Controllate anche che il vostro bebè non abbia la febbre.

Dei piccoli rigurgiti dopo aver bevuto, ad esempio dopo il "ruttino", sono normali almeno nei primi mesi. Per proteggere i vostri vestiti mettetevi sulle spalle un pannolino o un qualsiasi panno lavabile a 90°. Se le feci sono normali e la bilancia mostra un aumento regolare del peso non c'è nessun motivo di preoccuparsi. I rigurgiti possono essere ridotti se si fanno fare dei ruttini al bambino quando beve. 

Le feci

Con quale ritmo dovrebbe evacuare il bebè? Per i bambini che vengono allattati è normale evacuare dopo ogni allattamento, ma anche una volta alla settimana. Anche la consistenza e il colore delle feci possono essere molto diversi. Spesso le feci dei bambini allattati hanno una consistenza pastosa, con un odore leggermente acido, ma non sgradevole. Inoltre, il tipo di pannolino usato influisce sull'aspetto delle feci. Alcuni pannolini usa e getta possono assorbire il liquido quasi completamente. Quando incomincerete a dargli altri cibi (non prima del quarto mese) le feci del latte materno cambieranno. Diventeranno un po' più solide e avranno anche un altro odore.

Cure per voi

Pensate non solo a curare il vostro bebè, ma anche voi stesse, e ciò vale soprattutto per il seno. I capezzoli vengono adesso sottoposti a stress e si infiammano facilmente. Dopo ogni allattamento godetevi un po' di luce e di aria. Lasciate asciugare il latte sui capezzoli. Proprio come la saliva del bambino, anche il latte materno contiene sostanze benefiche e curative. Inoltre, potete usare il latte e l'olio detergente per bambini per la vostra pelle. Esercizi isometrici e ginnastica leggera, nonché il nuoto, sono adatti anche a un seno che allatta e rafforzano la muscolatura sotto il tessuto ghiandolare. Vale la pena di fare questi sforzi per il vostro futuro. 


swissmom e Hello Family

I consigli per la famiglia di Hello Family sono stati redatti in collaborazione con swissmom, il portale informativo su gravidanza, parto, neonati e bambini.

Vai al sito di swissmom