Vita quotidiana
La blogger di Hello Family Isabelle

Come arredare la cameretta

Anche se i bebè all'inizio non hanno bisogno di molte cose in camera, prima o poi tutte le mamme in dolce attesa vengono colte da un'irrefrenabile voglia di preparare il nido. La felicità per il bebè in arrivo è alle stelle e si cerca senza sosta il lettino giusto ecc.

Ecco un paio di consigli per arredare la cameretta in modo che piaccia a tutti anche con il passare del tempo.

  • Suggerimento: prima di iniziare dovreste pensare allo stile che vi piace di più. Minimalista? Romantico? Boho-chic? Nordico? Per farvi un'idea vi consiglio si consultare le gallerie di immagini delle piattaforme più conosciute come Pinterest o Instagram. Potete cercare usando gli hashtag #kidsinteriors #kidsroominspo #kidsroomstyling #nurseryinspo e prendere spunto.
  • Arredamento neutro: l'arredamento di base (letto, armadio, scaffale, cassettiera, fasciatoio ecc.) e le tende dovrebbero essere quanto più neutri e classici possibile, per apprezzarli anche nel tempo. Consiglio di optare per mobili della stessa marca o linea per dare una struttura chiara e un'impronta allo stile.
  • Mobili che crescono con i piccoli: assolutamente sì! Scegliete mobili che si adattino allo sviluppo del bambino: un lettino con sponde rimovibili per quando sarà più grande oppure un lettino che può essere trasformato in un letto a soppalco.
  • La camera dei sogni: per i bambini a partire da circa tre anni consiglio un letto rialzato e più avanti un letto a soppalco. In questo modo si guadagna spazio creando al contempo un rifugio confortevole all'interno della cameretta. Sotto il letto potrete creare un angolo lettura con un tappeto da gioco e dei cuscini. E con una tenda lo trasformate in una casetta.
  • Scelta dei colori: mobili di colori neutri come bianco o legno naturale rendono la cameretta ampia e luminosa. Scegliete colori tenui per creare un'atmosfera rilassante, le tinte accese come il fucsia e il verde acido sono da evitare. Potete decidere di dipingere solo una parete colorata oppure tutte fino a metà altezza. Anche la carta da parati è molto in voga. Ma ricordate: non fatevi prendere la mano! Non usate più di 2-3 colori.
  • Accessori: se l'arredamento è semplice, le decorazioni possono essere variopinte. Ma si devono abbinare alla tinta principale. Cuscini decorativi, lenzuola morbide, un soffice tappeto e un baldacchino rendono la cameretta un'oasi di comfort e relax. Alle pareti colorate si abbinano benissimo mensole bianche o in legno naturale da decorare con simpatici oggetti; foto, bandierine, trofei di caccia in peluche oppure un acchiappasogni danno il tocco finale.
  • Illuminazione: la luce non serve solo a illuminare, ma aiuta a creare l'atmosfera di una stanza. Abbinate una plafoniera a una lampada da terra, a una luce notturna o a una ghirlanda luminosa e scegliete sempre lampadine a luce calda. Se sono dimmerabili è ancora meglio.
  • Tanto posto per riporre gli oggetti: in una cameretta il minimalismo sarebbe auspicabile ma è piuttosto difficile da mettere in pratica. Spesso infatti ci sono oggetti e giochi sparsi ovunque. Cercate di fare una cernita dei giochi vecchi e rotti lasciando in giro solo quelli più amati. Per tenere in ordine la stanza è importante disporre di scaffali con scomparti, letti con cassetti, ceste o sacchi portagiochi. 
  • A portata di bambino: se il piccolo riesce a muoversi autonomamente nella sua stanza, non dovrà ricorrere sempre al vostro aiuto. Sistemate i giochi nelle ceste, in modo che possa individuarli subito e prenderli se lo desidera. 

Buon divertimento!

Altri articoli di Isabelle