Templi e maiali lanuti

Cuocere il pane in un forno a legna, modellare l'argilla come nell'antica Roma, ammirare il più grande tesoro d'argento della tarda antichità e fare un pic-nic nell'anfiteatro: ad Augusta Raurica ci sono mille modi per immergersi nel passato.

Non è un caso che ogni anno l’ex città romana di Augusta Raurica richiami circa 140.000 visitatori, più della metà dei quali bambini e ragazzi. L’ampio museo all’aperto è la meta ideale per un’escursione giornaliera in famiglia con tante belle cose da offrire e a un prezzo modico. Buona parte delle rovine romane rinvenute e conservate dagli archeologi negli ultimi decenni è accessibile gratuitamente. Il Museo romano ha realizzato una brochure che descrive itinerari circolari di diversa lunghezza attraverso i templi, i bagni pubblici e le vestigia dell’anfiteatro del parco archeologico. Ma la cultura romana è molto più di quel che emerge dalla ricostruzione di rovine e di frammenti decorati. E a dimostrarlo è il parco zoologico che ospita animali domestici romani dell’epoca. 

Fondato su iniziativa di un collaboratore vicino a quella che fu un tempo la porta orientale della città, il parco zoologico sorge in un’area ideale anche per i pic-nic, nella quale scorrazzano diversi animali domestici allo stato brado, proprio come venivano allevati dai Romani quasi 2.000 anni orsono ad Augst. I piccoli polli di razza Italiana, l’energico montone di Tavetsch o i maiali lanuti che troviamo qui hanno poco o nulla a che fare con i nostri allevamenti intensivi di vacche da latte o di polli in batteria.

E a fine agosto la famosa espressione «Panem et Circenses» diventa realtà con l'evento più atteso dell'anno: il più grande festival svizzero dedicato all'antica Roma. Oltre mille partecipanti da diversi Paesi europei mettono in scena le principali attrazioni della civiltà romana: gladiatori, mercanti, musicisti, ballerini e tante stazioni interattive per grandi e piccini rendono il festival un'esperienza indimenticabile (www.roemerfest.ch).

Dettagli

Come ci si arriva?

In treno: con la linea S1 da Basel SBB, Frick o Rheinfelden a Kaiseraugst (NON «Salina Raurica»). Passeggiata di 15 minuti fino al museo e ai siti centrali.
In bus: linea 81 da Basilea-Aeschenplatz risp. da Liestal fino alla fermata Augst. Passeggiata di 15 minuti fino al museo e ai siti centrali.
In macchina: uscita autostradale «Augst» o «Rheinfelden», seguire i cartelli color marrone per «Augusta Raurica». Utilizzare i posteggi appositamente segnalati.

Quando andarci? 

Tutti i giorni dalle 10:00 alle 17:00

Quanto dura?

Per la visita è opportuno mettere in conto almeno una mezza giornata.

Quanto costa?

La visita alle strutture esterne con monumenti, siti interessanti e giardino zoologico è gratuita.

Museo Augusta Raurica incl. casa romana:
Adulti (a partire dai 18 anni): fr. 8.–
Bambini/giovani (dai 6 ai 17 anni), scolari, persone in formazione (fino a 26 anni): fr. 6.–
Titolari della BaselCard o del Pass Visitatori Basilea Campagna: fr. 4.– / fr. 3.–

Dove mangiare?

Buvette (da marzo a settembre) o nelle aree pic-nic all'interno del parco. Nelle località di Augst e Kaiseraugst sono inoltre presenti diversi ristoranti.

Età consigliata?

A partire da 6 anni.

Indirizzo

AUGUSTA RAURICA
Giebenacherstr. 17
CH-4302 Augst
+41 (0)61 522 22 22
mail@augusta-raurica.ch
www.augustaraurica.ch